sabato 12 agosto 2017

venerdì 11 agosto 2017 09:43 

Sentite cosa dice Alessandro Di Battista su Claudia La Rocca e il M5S Sicilia…

Alessandro Di Battista è convinto che Claudia La Rocca, ex deputata M5S in Assemblea Regionale Siciliana e rea confessa del caso firme false, abbia partecipato all’incontro per la definizione del programma di Giancarlo Cancelleri in quanto semplice cittadina. E lo dice oggi in un’intervista al Fatto Quotidiano:
Torniamo in Sicilia: qualche giorno fa a presentare il programma di Cancelleri c’era Claudia La Rocca, l’eletta siciliana a giudizio per lo scandalo firme false (l’inchiesta è decollata grazie alle sue testimonianze). Non vi imbarazza? 
Questa persona non è candidabile e non ha nessun ruolo ufficiale nel M5S, avrà partecipato a quell’incontro come tanti altri cittadini.
alessandro di battista claudia la rocca
L’affermazione è falsa. E a smentirla ci sono le parole di Giampiero Trizzino, deputato ARS e candidato M5S in Siciliaalla Stampa: «Sì, è vero, le abbiamo affidato la gestione del programma». La confessione le ha fatto guadagnare un premio: non è stata ricandidata, ma, spiega Trizzino, «lavorerà assieme ai nostri collaboratori del legislativo, quasi tutti avvocati, a coordinare tutti i punti del nostro programma». Purtroppo il Fatto Quotidiano non ha ricordato a Di Battista le parole di Trizzino, che smentivano quanto affermato dal deputato grillino. Claudia La Rocca è l’eletta M5S in Regione che ha consentito il decollo dell’inchiesta sulle firme false del MoVimento 5 Stelle vuotando il sacco sulla notte del 2 aprile 2012 nella sede di via Sanpolo del M5S Palermo e mettendo nei guai i parlamentari M5S che nel frattempo rimangono sospesi.

Nessun commento: